Home
HOME CONTATTI IL NOTIZIARIO LA STAMPA LA PAGINA DEL SEGRETARIO VECCHIO SITO
Tutto a portata di click
Collegamenti immediati
 
 Nuove offerte per gli ISCRITTI SNALS
 
Corsi Universitari a distanza
 
 Scuole Statali
NEWS SCUOLE STATALI

NEWS SCUOLE STATALI

ISCRIZIONI AI PERCORSI DI ISTRUZIONE PER GLI ADULTI A.S. 2015-2016
E’ pervenuta la circolare n° 6 del 27.02.2015 relativa alle iscrizioni, per l’anno scolastico 2015/2016 , degli adulti ai corsi istituiti presso i CPIA.
Le iscrizioni riguardano tutti gli adulti che devono conseguire il titolo finale del primo ciclo d’istruzione (secondaria di I grado), del secondo ciclo di istruzione (secondaria di II grado) o la certificazione di livello A2 per la lingua italiana, utile ai fini del rinnovo del permesso di soggiorno per i cittadini stranieri.
Le iscrizioni devono essere presentate:
• ai CPIA già funzionanti o alle istituzioni scolastiche di II grado che gestiscono i corsi serali che le trasmetteranno per conoscenza ai CPIA
• ai CTP attuali (in via di trasformazione in CPIA) e alle istituzioni scolastiche di II grado che gestiscono i corsi serali che le trasmetteranno per conoscenza ai CPIA attivi dall’1.09.2015
Il termine di scadenza è fissato di norma al 31.05.2015 e comunque non oltre il 15.10.2015.
Le domande devono essere presentate tramite gli allegati Mod. A per i percorsi del primo livello (istruzione secondaria di I grado), Mod. B per i percorsi del secondo livello (istruzione secondaria di II grado), Mod. C per i percorsi di alfabetizzazione; l’opzione per la scelta della Religione Cattolica o della materia alternativa va effettuata annualmente tramite Mod. E.
Ciascun modello di domanda di iscrizione prevede la compilazione del Patto Formativo.

FORMAZIONE DELLE COMMISSIONI DEGLI ESAMI DI STATO SECONDARIA DI II GRADO: EMANATA PRECISAZIONE MIUR PER I DOCENTI TECNICO-PRATICI
Il Miur, in data 11 marzo 2015, ha emanato la nota 2117, avente per oggetto: “Formazione delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d'istruzione secondaria di secondo grado per l'anno scolastico 2014/15. – Precisazione”; la inseriamo in area riservata e in internet.
Tale nota, sollecitata pressantemente dallo SNALS-CONFSAL, a seguito di richieste dei docenti tecnico-pratici, chiarisce, relativamente alla designazione dei commissari interni che quanto indicato al punto 1.e. (Designazione dei commissari interni) e cioè “i docenti tecnico-pratici con insegnamento autonomo" va letto più ampiamente "i docenti tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all'art. 5 della legge 3 maggio 1999 n. 124”.
Conseguentemente possono essere nominati anche gli ITP con insegnamento in compresenza.

CONCORSI A CATTEDRA SCUOLE MILITARI
Le scuole militari “Morosini” di Venezia, “Nunziatella” di Napoli e “Teuliè” di Milano bandiscono concorsi per la copertura di alcune cattedre di scuola secondaria di secondo grado. possono partecipare al concorso i docenti di ruolo ordinario di istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (M.I.U.R.), che abbiano superato il periodo di prova per la materia costituente la cattedra di insegnamento per cui intendono concorrere. Nei bandi è possibile reperire tutte le informazioni per la presentazione delle domande di partecipazione e le documentazioni da allegare. Le istanze devono essere inviate, tramite raccomandata r/r, entro il termine del 10 aprile agli indirizzi delle singole scuole militari.

ORGANICO FUNZIONALE GENERALIZZAZIONE E ASSUNZIONI PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA ADESSO!
Dopo l'esclusione della scuola dell'infanzia da ogni discussione sulla Buona Scuola già denunciata dal Coordinamento Nazionale delle Politiche dell'Infanzia e della sua Scuola, ora il Governo attacca frontalmente quella fin qui considerata da esperti e comuni cittadini come un' eccellenza educativa.
Per la scuola dell'infanzia, che ha il compito di portare al 100% dei bambini opportunità formative capaci di rimuovere precocemente i gap che impediscono l'inclusione e il successo formativo abbattendo i rischi della dispersione scolastica, il DDL presentato dal governo non assegna l'organico funzionale, blocca la generalizzazione e impedisce le assunzioni, con motivazioni a dir poco incoerenti!
L'inserimento dei servizi educativi per lo 0-3 anni tra i diritti a domanda collettiva costituisce un passo importante ma non placa la preoccupazione che la scuola dello Stato possa perdere le sue peculiarità all’interno di un sistema integrato.
Porre la relativa spesa per l'Istruzione a carico dei Comuni e delle Regioni riporta la scuola dell' infanzia indietro di 46 anni.
Nel 1968 la legge 444 ha istituito la scuola dell’infanzia statale, in un sistema tripartito che si è qualificato sul campo, con la capacità degli insegnanti di porre ogni bambino al centro di una ricerca metodologica sempre all'avanguardia.
Tale assetto- sostiene il Coordinamento- ha favorito la costituzione del sistema integrato di istruzione e educazione per l’infanzia.
La scelta odierna, invece, riporta ad un ormai superato assistenzialismo - l'esperienza delle sezioni primavera lo testimonia - cancellando una tradizione pedagogica, considerata un modello per il mondo intero.
Anche le sezioni primavera, avviate nel 2007 per i bambini tra i 24 e i 36 mesi, hanno perso qualità educativa ed attrattivita' da quando i finanziamenti sono esclusivamente a carico degli enti locali - evidenzia il Coordinamento.
L'organismo, formato dai rappresentanti delle quattro maggiori organizzazioni del sindacalismo scolastico, rafforzate dalle recenti elezioni delle RSU e dalle cinque e più storicamente radicate associazioni professionali della scuola, dice no allo smantellamento della scuola dell'infanzia statale.
Per dare un futuro vero alla scuola ed al paese, per valorizzare gli insegnanti occorre cominciare dalla scuola dei piccoli!
Anche per la scuola dell'infanzia organico funzionale, stabilizzazione dei precari e generalizzazione - sottolinea il Coordinamento - vanno previsti e garantiti subito!

Settori
Servizi
Area Riservata
Snals - Registrazione
Username:   
Password:  
 
Archivio
Sondaggio
VALUTAZIONE - Pensi che la valutazione del personale della scuola sia uno strumento adeguato a valorizzare la professionalità, mediante un riconoscimento economico?
A)SI
B)SI, se effettuata da una commissione INTERNA
C)SI, se effettuata da una commissione ESTERNA
D)NO