Home
HOME CONTATTI IL NOTIZIARIO LA STAMPA LA PAGINA DEL SEGRETARIO VECCHIO SITO
Tutto a portata di click
Collegamenti immediati
 
 Nuove offerte per gli ISCRITTI SNALS
 
Corsi Universitari a distanza
 
 Azioni Legali

PROCEDIMENTO DISCIPLINARE. DOCENTE, ISCRITTO ALLO SNALS, SOSPESO DAL PRESIDE È STATO RIAMMESSO IN SERVIZIO.

Un preside, forse colto da cieco furore, ha “confezionatoun procedimento disciplinare per presunti comportamenti contrari ai doveri di responsabilità e correttezza tipici della funzione di docente. Al professore veniva contestato di avere avuto un comportamento eccessivamente autoritario e deciso nel corso di un alterco più che vivace con un proprio allievo. Va detto che l’alunno, incontenibile ed aggressivo, era arrivato a minacciare di morte il proprio docente. Il dirigente decretava anche la sospensione cautelare dal servizio del professore.
Il procedimento si concludeva favorevolmente con l’archiviazione e la riammissione in servizio in quanto l’Ufficio Disciplina aveva accolto le tesi difensive dando atto che l’interessato aveva dovuto assumere una risposta ferma, adulta e autorevole resasi indispensabile per ottenere il rispetto delle regole educative e della correttezza proprie del vivere civile e della scuola. L’intervento del docente non si è rivelato quindi lesivo nei confronti del ragazzo, ma, al contrario, decisivo nel contrastare l’atteggiamento aggressivo dell’allievo stesso per riportarlo nei canali di una corretta relazione educativa.
L’insegnante ha potuto avvalersi dell’assistenza di uno studio legale, convenzionato con questo sindacato, particolarmente qualificato in materia.

Il Segretario Provinciale dello SNALS di Milano
Giuseppe Antinolfi


MAESTRI DIPLOMATI ENTRO 2001/02

Il Consiglio di Stato ha definitivamente sentenziato che i maestri diplomati entro l’a.s. 2001/02 hanno diritto all’inclusione nelle G.A.E. Il nostro Studio Legale sta predisponendo un ricorso per coloro che, pure trovandosi nelle condizioni sopra descritte, non sono beneficiari della sentenza in quanto non hanno aderito al ricorso. Nei primi giorni della prossima settimana daremo notizie. Inseriamo in area riservata il testo della sentenza.
Si trascrive il comunicato del nostro studio legale (azione legale 78)
Roma, 17 aprile 2015
Prot. n. 54/MPN/MM/UL

Alle Segreterie provinciali Snals

OGGETTO: AZIONE N. 78 – IMPUGNATIVA D.M. 235/14 - RICORSO TAR LAZIO DIPLOMATI MAGISTRALI ANTE 2001 (N.R.G. 8458/14)

Facendo seguito al precedente comunicato del 29 ottobre 2014 (che si allega), si rappresenta che il Consiglio di Stato, con sentenza n. 1973 del 16 aprile 2015, ha annullato il D.M. 235/14 nella parte in cui non ha consentito agli originari ricorrenti, docenti in possesso del titolo abilitante di diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, l’iscrizione nelle graduatorie permanenti, ora ad esaurimento”.

Premesso quanto sopra, in relazione al nostro ricorso pendente dinanzi al Tar del Lazio, si comunica che l’udienza di merito, nonostante i numerosi solleciti, non è ancora stata fissata.

Alla luce della favorevole decisione del Consiglio di Stato (che non può che risultare oltremodo utile alla nostra controversia), verrà proposta istanza motivata al fine di cercare di ottenere una rapida fissazione dell’udienza.

Sarà nostra cura comunicare tempestivamente la fissazione dell’udienza.

Infine, per coloro che non hanno impugnato il D.M. 235/14 dinanzi al Tar del Lazio entro i termini di decadenza, l’Ufficio legale predisporrà una apposita azione da proporre dinanzi al giudice del lavoro territorialmente competente.

Con successivo comunicato, che seguirà a stretto giro, verranno fornite ulteriori precisazioni in proposito.

L’ufficio legale resta a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Distinti saluti.
f.to Il Segretario Generale
(Prof. Marco Paolo Nigi)


Allegati: Comunicato del 29.10.14


Roma, 29 ottobre 2014

Prot. n. 202/MPN/MM/UL


OGGETTO: D.M. N. 235/2014 - AGGIORNAMENTO GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE ANNI SCOLASTICI 2014/2017

AZIONI N. 75 - N. 78 - N. 80

Azione n. 75Ricorso abilitati TFA (N.R.G. 8461/14)

In relazione a tale ricorso, si rammenta che l’ istanza di sospensiva è stata rigettata in quanto il Tar ha escluso la sussistenza del periculum.

L’udienza di merito non è ancora stata fissata pertanto i nostri legali presenteranno istanza di prelievo al fine di sollecitare la definizione in tempi brevi ed eventualmente proporre appello. La delicatezza della questione ed il concreto rischio di condanna alle spese in appello ha consigliato di non proporre appello avverso l’ordinanza cautelare.

Azione n. 78 - Ricorso diploma magistrale (N.R.G. 8458/14)

In relazione a tale ricorso, si rammenta che l’istanza di sospensiva è stata rigettata in quanto il Tar ha escluso la sussistenza del periculum. L’udienza di merito non è ancora stata fissata.

Al riguardo, si rappresenta anche che il Consiglio di Stato, con una recente ordinanza, ha sospeso una sentenza negativa del Tar del Lazio al fine di poter fissare al 17 febbraio 2015 la trattazione dell’appello. E’ bene tuttavia tener presente che il Consiglio di Stato, con un parere su ricorso straordinario, si è espresso nel senso che i titoli di studio (compreso il diploma magistrale) che in base al decreto interministeriale 460/1998 consentivano l’accesso al concorso, non valessero invece ai fini dell’ingresso nelle Gae in occasione del loro aggiornamento.

Alla luce di quanto sopra, i nostri legali chiederanno la discussione nel merito del ricorso in tempi brevi per poi valutare la possibilità di appello, anche sulla base dell’emananda sentenza del Consiglio di Stato prevista per febbraio prossimo.

Il precedente orientamento negativo del Consiglio di Stato ha indotto i nostri legali ad una condotta processuale prudenziale, diretta ad evitare una eventuale condanna alle spese legali. Condotta assolutamente non pregiudizievole agli interessi dei ricorrenti anche in considerazione del fatto che gli effetti della ammissione con riserva non si spingerebbero sino a consentire la nomina in ruolo o il conferimento di supplenze agli aspiranti.

Azione n. 80 - Ricorso laureandi scienze della formazione (N.R.G. 8460/14)

Si rammenta che il ricorso è stato rigettato con sentenza semplificata n. 7853/2014 L’eventuale appello, di difficile praticabilità stante il tenore della motivazione, può essere proposto dagli eventuali interessati entro il 30.12.2014. La mancata proposizione dell’appello comporterà l’inoppugnabilità della sentenza.

Distinti saluti.
f.to Il Segretario Generale
(Prof. Marco Paolo Nigi)


Settori
Servizi
Area Riservata
Snals - Registrazione
Username:   
Password:  
 
Archivio
Sondaggio
VALUTAZIONE - Pensi che la valutazione del personale della scuola sia uno strumento adeguato a valorizzare la professionalità, mediante un riconoscimento economico?
A)SI
B)SI, se effettuata da una commissione INTERNA
C)SI, se effettuata da una commissione ESTERNA
D)NO