Home
HOME CONTATTI IL NOTIZIARIO LA STAMPA LA PAGINA DEL SEGRETARIO VECCHIO SITO
Tutto a portata di click
Collegamenti immediati
 
 Nuove offerte per gli ISCRITTI SNALS
 
Corsi Universitari a distanza
 
 Personale ATA

INCONTRO AL MIUR SULLE PROBLEMATICHE DEL PERSONALE ATA

Si è svolto l’annunciato incontro nel corso del quale si è affrontata una serie di problemi che assumono il carattere di una vera e propria emergenza in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico. La relazione introduttiva del Capo Dipartimento ha fatto il punto della situazione sui diversi argomenti che poi la delegazione dello SNALS-CONFSAL nel suo intervento ha ripreso ed integrato. Sia le procedure di nomina sia la possibilità di integrazione dell’organico di fatto saranno oggetto di chiarimento già in sede di incontro che i direttori regionali avranno nella giornata di domani al MIUR.

La situazione si può sintetizzare come segue:

NOMINE PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/16:
Non si è raggiunto l’obiettivo ottimale per il sindacato che era quello di garantire le nomine in ruolo almeno per un numero pari a quello del turnover, ma si è riusciti a modificare sostanzialmente quanto previsto nella circolare del MIUR che prevedeva la copertura dei posti sia dell’organico di diritto che di fatto con supplenze “fino all’avente diritto” conferite dalle graduatorie d’istituto. Tale previsione era assolutamente inaccettabile, come subito denunciato dallo SNASL-CONFSAL, in quanto, oltre a lasciare le persone nell’incertezza più totale, avrebbe avuto come conseguenza la possibile mancata nomine del personale e il mancato rispetto dell’ordine di punteggio posseduto.
Le nomine avverranno seguendo la graduatoria provinciale e avranno, per il momento, durata fino a fine giugno; ciò in quanto l’eventuale fase di passaggio di personale delle soppresse province avverrà, se necessaria, dopo il 30 giugno. Nel frattempo continuerà la battaglia sindacale per il conferimento delle nomine in ruolo per il maggior numero di persone possibile. Non è, infatti, accettabile lo spostamento nella scuola di gran parte del personale proveniente dalla soppressione delle province data la peculiarità del servizio che per tutti i diversi profili professionali è richiesto dal servizio scolastico. I componenti della delegazione del MIUR non si sono mostrati contrari, ma hanno evidenziato l’esigenza del rispetto della legge e la necessità di concordare soluzioni con la F.P. e il M.E.F.
Ovviamente sarà garantita la fase relativa anche alle assegnazioni provvisorie.

ORGANICO DI FATTO PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/16:
Anche con riferimento alle esigenze evidenziate dalla delegazione del nostro sindacato anche a seguito di molte segnalazioni delle nostre strutture territoriali, i rappresentanti dell’amministrazione hanno confermato l’impegno già assunto dal Sottosegretario Faraone di considerare recuperabili i posti soppressi in organico di diritto e, in presenza di comprovate esigenze manifestate dalle singole istituzioni scolastiche, la possibilità, in particolare per le regioni con incremento di allievi, di autorizzare ulteriori posti in deroga.

REVISIONE DELLE TABELLE PER DEFINIRE L’ORGANICO DI DIRITTO
Tutte le delegazioni sindacali hanno sostenuto la necessità di un inderogabile modifica delle tabelle in base alle quali si determina l’organico di diritto per adeguarle alla nuova situazione derivante dalla riorganizzazione della rete scolastica. I rappresentanti del MIUR hanno dato la loro disponibilità a studiare il problema congiuntamente e si sono impegnati a fissare un calendario di incontri.

SUPPLENZE BREVI IN RELAZIONE ALLA LEGGE DI STABILITA’ 2015
Fermo restando che il problema, seppure in forme ed entità diverse riguarda anche il personale docente, a seguito della forte e motivata pressione da parte della delegazione dello SNALS-CONFSAL, così come da parte anche di tutte le altre sigle rappresentative, ha trovato recepimento da parte dell’amministrazione che, fermo restando quanto previsto dalla legge, cercherà di emanare, di concerto con la ragioneria, una circolare per evidenziare quelle che potrebbero essere situazioni che giustificano deroghe in funzione della necessità di garantire un regolare servizio scolastico e le necessarie condizioni di sicurezza.
Ovviamente il sindacato continuerà nell’azione tendente a introdurre i necessari correttivi alla legge di stabilità 2015 in sede di definizione di quella per il 2016.

PROBLEMATICHE SPECIFICHE DEI DSGA:
E’ stata nuovamente sollecitata:
• l’emanazione dell’atto di indirizzo all’ARAN per la definizione del contratto necessario per garantire, anche per il prossimo anno scolastico, l’indennità ai DSGA che svolgono il servizio su due scuole;
• l’attivazione di un concorso per coprire, nelle regioni in cui non vi sia esubero, i posti vacanti che stanno assumendo una consistenza ragguardevole.

Settori
Servizi
Area Riservata
Snals - Registrazione
Username:   
Password:  
 
Archivio
Sondaggio
VALUTAZIONE - Pensi che la valutazione del personale della scuola sia uno strumento adeguato a valorizzare la professionalità, mediante un riconoscimento economico?
A)SI
B)SI, se effettuata da una commissione INTERNA
C)SI, se effettuata da una commissione ESTERNA
D)NO